La Regione riconosce il turismo come fenomeno integrato di sviluppo economico sostenibile, di promozione e valorizzazione del territorio, di crescita sociale e culturale della persona e della collettività.
L'apertura di una attività ricettiva turistica extralberghiera è soggetta a rilascio di autorizzazione da parte del Comune e classificazione della Regione.

L’esercizio di un’attività ricettiva, anche in modo occasionale, senza autorizzazione è soggetta a sanzione amministrativa come soggetta alla medesima sanzione è l’inosservanza delle disposizioni in materia di classificazione, da parte delle strutture ricettive stesse.

Per una maggiore chiarezza e completezza sulla normativa turistica, rimettiamo di seguito un allegato da visualizzare e poter scaricare contenente la disciplina delle strutture ricettive extralberghiere.

 

Nuovo Regolamento extralberghiero